Di giorno...faccio tutto io...

Spesso chi acquista una action cam non ha avuto precedenti esperienze di videoripresa.

Nessun problema, basterà controllare qualche opzione e...schiacciare un tasto.

Di giorno le condizioni di luce possono variare notevolmente, ma saranno comunque sufficienti per ottenere immagini definite e colorate.

I modelli di videocamere più recenti e blasonate dispongono di una notevole possibilità di scelta quando vogliamo regolare i parametri di ripresa, ma alcune impostazioni di base valgono per tutti i modelli e le marche presenti sul mercato.

Tutti desideriamo ottenere immagini brillanti, con colori smaglianti e saturi, ben dettagliate ed in formato tale da essere godibili attraverso i moderni schermi televisivi.

Bene, basterà settare così la nostra videocamera:

Sistema video PAL 

Angolo di ripresa WIDE

Risoluzione 1080p (avremo, così, il formato 16:9)

Frequenza di ripresa 25fps (è lo standard televisivo e si adatta a tutte le condizioni di luminosità della scena)

PROTUNE OFF (con questa scelta sarà la GoPro a gestire in automatico i diversi parametri)

Ecco fatto; possiamo agganciare la GoPro ad uno degli accessori disponibili ed iniziare le nostre fantastiche riprese.

Qualcuno leggendo fin qui avrà già...storto il naso...

Ma come, e tutte le altre possibilità offerte dai menu? I più esperti sono, in realtà, incuriositi dalle opzioni alternative, ma vista la molteplicità di argomenti, qui parlerò sinteticamente di alcuni settaggi da preferire in situazioni particolari, lasciando alla rete (Youtube o anche le altre pagine di questo sito) il compito di soddisfare la curiosità su tutte le altre scelte disponibili.

Un caso che può verificarsi con una certa frequenza è quello relativo ad una scena che si vuole riprendere "al rallentatore", in modo che il movimento del soggetto appaia fluido e possa essere analizzato nel dettaglio.

In questa eventualità basterà selezionare un valore di fps più elevato ferma restando la risoluzione video di 1080p. Passeremo, così, a 50fps o anche a 120fps (questi valori possono cambiare in base al modello di videocamera).

Se, poi, vogliamo esagerare, possiamo arrivare ai 250fps, ma dovremo diminuire la risoluzione a 720p,

Naturalmente saranno le fasi di edit e montaggio che ci permetteranno di ottenere le nostre immagini rallentate.

Qualcun altro potrà dire: ed il Supeview?

Introdotta con i modelli più recenti, è una modalità di ripresa che permette di "allargare" la visuale della scena come se si disponesse di un obiettivo grandangolare. Si può adoperare in occasione di scene durante le quali la videocamera deve inquadrare il soggetto che compie l'azione cercando di non "tagliarne" alcune parti del corpo. Tende a deformare le parti laterali dell'inquadratura (sopratutto se si tratta di elementi architettonici lineari), ma vale la pena di provarla.