Dall'alba al tramonto e poi... notte fonda...

 "Golden hour" la intendono i fotografi...vediamo di cosa si tratta: (fonte WIKIPEDIA)

"L'ora d'oro, conosciuta anche come ora doratagolden hour o meno frequentemente magic hour, nell'ambito della fotografia, identifica una particolare e ricercata condizione della naturale luce solare.

La luce durante l'ora d'oro è caratterizzata da un'elevata diffusione, da una temperatura calda, dalla bassa incidenza e dall'energia limitata. In termini pratici, per un fotografo, l'ora d'oro si traduce in luce morbida, colori caldi, ombre così lunghe che tendono a sparire ed un buon livello di contrasto nonostante la ridotta dinamica (che permette di esporre con più semplicità cielo e terra).

Questa situazione si verifica quando il sole è molto basso all'orizzonte e quindi esclusivamente negli istanti successivi all'alba e precedenti il tramonto. L'orario in cui è possibile osservare il fenomeno, la sua durata e la sua intensità cambiano a seconda delle stagioni e delle latitudini. In media, la durata varia dai 20 ai 40 minuti e l'intensità risente molto dalle particolari condizioni meteo del momento.

L'ora d'oro è molto ricercata dai fotografi, soprattutto se paesaggisti, che la sfruttano per rendere al meglio i soggetti da loro inquadrati. Più raramente è sfruttata anche nell'ambito delle riprese video. Un esempio di utilizzo in campo cinematografico lo si ritrova in Full Metal Jacket per la regia di Stanley Kubrick.[1] " 

Quello appena visto sopra è soltanto un piccolissimo esempio di cosa si intende per "golden hour".

E' un time lapse e, come certo saprete, consiste in una sequenza di singole fotografie che un software di editing permette di trasformare in un video.

Ebbene le GoPro consentono di ottenere questo risultato tramite una scelta di menu che viene indicata proprio con lo stesso nome. C'è, però, da considerare che la fase di cui abbiamo parlato prima, cioè il lasso di tempo che interessa l'alba ed il tramonto, è caratterizzato da un graduale ma drastico cambiamento delle condizioni di illuminazione della scena. All'alba passeremo dal buio alla luce del nuovo giorno; al tramonto, invece, la luce del giorno lascerà il posto al sopraggiungere delle tenebre. Ebbene per gestire al meglio queste variazioni, il menu della GoPro ci offre la modalità "Night Lapse" che provvederà a modificare i parametri di scatto al variare delle condizioni di luce.

Una volta selezionata la modalità Time Lapse, il menu si presenterà come nella foto qui accanto e basterà scegliere l'ultima modalità in basso: Night Lapse

La modalità scelta ci consentirà di regolare i parametri di tempo di esposizione (Shutter) ed intervallo tra ciascuno scatto (Interval).

Lasceremo fare alla GoPro e selezioneremo i due valori così come illustrato nella foto qui a destra.

 

Scorrendo il menu verso il basso, avremo l'opportunità di scegliere i valori relativi al bilanciamento del bianco, alla regolazione dei colori e degli ISO.

Se non siamo molto ferrati con i software di foto ritocco, potremo settare come mostrato qui accanto. Se, invece, ci sentiamo in grado di intervenire in fase di post produzione, allora potremo scegliere il valore "NATIVE" per quanto riguarda il parametro White Balance, il valore "FLAT" per quanto riguarda il parametro Color e, magari, abbassare gli ISO per ottenere immagini meno "rumorose" (cioè con le aree scure più uniformi)


Naturalmente si possono anche scattare delle singole fotografie (scegliendo dal menu "Night") ed anche in questo caso avremo la possibilità di regolare i parametri di scatto come visto in precedenza.